Solarmodul
0

Condizioni generali di vendita |e di consegna

In questa pagina potete consultare le nostre Condizioni generali di vendita e di consegna.

Condizioni generali di vendita e di consegna

Valide dal 01 gennaio 2011  

I. OFFERTE
Le nostre offerte sono senza impegno. Gli accordi o le intese orali con i nostri collaboratori sono vincolanti solo quando vengono confermati da noi per iscritto. I prezzi nelle offerte o nelle conferme d‘ordine sono prezzi netti senza l‘aliquota I.V.A. in vigore al momento. Si riferiscono ai requisiti a noi noti circa le quantità specificate al momento della comunicazione dell‘offerta o della conferma delle caratteristiche del materiale, delle tolleranze di misura e delle condizioni del produttore. Eventuali modifiche successive richiedono la nostra espressa approvazione e ci autorizzano ad adeguare il prezzo in modo corrispondente. I dati e le indicazioni nei nostri depliant, come per esempio fotografie, disegni e specifiche, hanno solo valore indicativo e sono validi solo a seguito di una nostra espressa conferma. I disegni, gli schemi, le rappresentazioni e gli altri documenti rimangono di nostra proprietà e non devono essere consegnati a terzi senza la nostra espressa approvazione. L‘acquirente si assume la piena responsabilità che con la cessione dei disegni da parte dell‘acquirente non vengano violati diritti di brevetto o di autore di terzi.

II. ORDINI
Le accettazioni degli ordini devono essere confermate da parte nostra per avere validità giuridica. Esse avvengono esclusivamente sulla base di queste Condizioni generali di vendita e di consegna. Anche per integrazioni, modifiche e accordi orali è necessaria la conferma scritta per avere validità giuridica. Non è  consentita la revoca da parte dell‘acquirente di un ordine già piazzato. Nel caso di un ordine piazzato con consegna dilazionata, la consegna avviene su richiesta dell‘acquirente. La richiesta deve essere presentata dall‘acquirente entro 3 mesi dalla conferma dell‘ordine. Le merci che non vengano richieste entro tale termine vengono fatturate all‘acquirente.

III. CONSEGNE
Le date indicate per le consegne sono da considerarsi approssimative e non vincolanti. Un ritardo nelle consegne non autorizza l‘acquirente a rivendicare il risarcimento danni o a recedere dal contratto. Conflitti bellici, sospensioni del lavoro, blocchi totali del traffico, agitazioni, scioperi e serrate, misure da parte delle autorità e circostanze di forza maggiore che interessino direttamente o indirettamente la fornitura delle merci, da parte nostra o dei nostri fornitori, ci esonerano dagli obblighi contrattuali per la durata  dell‘impedimento.

IV. PASSAGGIO DEI RISCHI
Il passaggio del rischio avviene non appena la fornitura ha lasciato la nostra fabbrica oppure viene approntata per il ritiro da parte dell‘acquirente. Per quanto possibile viene fornita la quantità ordinata dall‘acquirente. Ogni differenza nelle quantità che risulti dalla bolla di consegna o dalla fattura, deve essere comunicata immediatamente per iscritto. Sono consentite consegne parziali.

V. RECLAMI
In caso non vengano richiesti e da noi accettati requisiti speciali, il controllo delle merci ricevute deve avvenire presso l‘acquirente in base alle indicazioni del produttore per i prodotti forniti o per prodotti simili. Sono esclusi reclami per difetti di qualsiasi tipo se non vengono presentati entro 14 giorni dal ricevimento della merce. I difetti che interessino solo una parte della fornitura non autorizzano l‘acquirente a contestare tutta la merce. In caso di reclami giustificati possiamo, a nostra discrezione, sostituire la merce difettosa con merce senza difetti oppure offrire il rimborso del valore, a condizione, in ambedue i casi, che la merce ci venga restituita franco di spese. Ci riserviamo il diritto di fare verificare i difetti dai produttori della relativa merce e in caso di un reclamo giustificato di cedere o di inoltrare il disbrigo del risarcimento danni al rispettivo costruttore del prodotto. Sono esclusi tutti gli altri diritti del cliente, non importa di quale tipo, in particolare il recesso dal contratto, la riduzione del prezzo di acquisto e i diritti al risarcimento dei danni. In caso di reclami ingiustificati che abbiano comportato una verifica successiva della merce, è possibile che le spese della verifica vengano richieste al cliente.

VI. PAGAMENTO
Il pagamento del prezzo d‘acquisto deve avvenire secondo le disposizioni fissate nella conferma dell‘ordine. In caso di ritardo nel pagamento devono essere corrisposti interessi di mora con un tasso superiore del 7% al saggio d’interesse del principale strumento di rifinanziamento della Banca centrale europea applicato alla sua più recente operazione di rifinanziamento principale effettuato il primo giorno calendario del semestre in questione. Rimangono salvi diritti più ampi, in particolare in considerazione del risarcimento del danno derivante dalla mora. Le cambiali non vengono accettate come mezzo di pagamento. I costi di sconto e di incasso come anche le spese di protesto vanno a carico del cliente. Tutti gli ordini vengono accettati a condizione che l‘acquirente sia in grado di corrispondere il prezzo d‘acquisto completo. Qualora non ricorra più tale condizione - che si suppone quando vengono fornite informazioni sfavorevoli sulla situazione patrimoniale dell‘acquirente come anche se i pagamenti non vengono effettuati entro il termine prestabilito - siamo autorizzati a richiedere il pagamento immediato in contanti prima della fornitura della merce, indipendentemente dalla data di pagamento concordata. In caso si venga a sapere di un notevole peggioramento della situazione finanziaria dell‘acquirente dopo la conclusione del contratto o in caso di un ritardo nei pagamenti, siamo autorizzati a recedere dal contratto e a richiedere il pagamento immediato di tutti i crediti scaduti e non ancora scaduti. Qualora facessimo uso del diritto a recedere dal contratto, l‘acquirente deve rimborsarci il profitto non realizzato o le misure prese in considerazione dell‘ordine piazzato, in particolare relativamente al lavoro eseguito. I pagamenti devono essere effettuati solamente nei nostri confronti.

VII. RISERVA DI PROPRIETA’
Tutte le merci fornite rimangono di nostra proprietà fino a quando tutti i crediti derivanti dal prezzo di acquisto siano stati completamente soddisfatti; in caso di pagamento tramite assegno fino a quando sia stato accreditato il controvalore. Siamo autorizzati a richiedere in qualsiasi momento la restituzione delle merci fornite con riserva di proprietà, se veniamo a sapere che il debitore abbia difficoltà nei pagamenti, presenti proposta di concordato, miri ad una moratoria con i creditori, sia andato in fallimento/insolvenza o abbia prestato un giuramento di nulla tenenza. L‘acquirente ha il diritto al possesso delle merci in riserva di proprietà, gli è consentito di utilizzarle nell‘ambito dei normali rapporti commerciali e di disporne in merito. La nostra riserva di proprietà deve essere comunicata in caso di rivendita a terzi, di regola clienti dell‘acquirente. Senza il nostro consenso l‘acquirente non è autorizzato a disporre della merce in modo che esuli dai comuni rapporti commerciali, come per es. pignoramenti o cessioni come garanzia. L‘acquirente è tenuto ad informarci su tutte le misure di terzi che possano avere un qualche influsso sulle merci fornite con riserva di proprietà (per es. il sequestro da parte di altri creditori).L‘acquirente si impegna a stipulareun‘assicurazione contro gli incendi per la merce consegnata con riserva di proprietà. L‘acquirente deve presentare, su richiesta, la prova della conclusione di una tale polizza valida. L‘esercizio della riserva di proprietà non significa automaticamente il recesso dal contratto.

VIII. CLAUSOLA
Condizioni di acquisto diverse dell‘acquirente non vengono accettate, anche nel caso in cui il conferimento dell‘ordine si basi su di esse e non ci sia stata espressa opposizione da parte nostra. L‘acquirente, qualora non fosse in possesso delle nostre Condizioni generali di vendita e di fornitura, è tenuto a richiedercele. In caso contrario non può affermare di non essere a conoscenza delle Condizioni generali di vendita e di consegna.

IX. FORO COMPETENTE
Nei confronti del contratto trova applicazione il diritto italiano. Il foro competente in modo esclusivo per tutte le controversie derivanti direttamente o indirettamente dal contratto è Verona, nella misura in cui non sussistano accordi diversi fra le parti.